I concorsi
AVVISO IMPORTANTE
Il Giralibro, il progetto dell’Associazione per la lettura Giovanni Enriques nato con lo scopo di diffondere e promuovere tra i giovani l'amore e il piacere della lettura, ha compiuto 25 anni: in questo lungo periodo siamo arrivati in tremila scuole medie, abbiamo regalato oltre 700mila libri, abbiamo raggiunto più di 2 milioni di ragazzi, e ai nostri concorsi hanno partecipato ogni anno più di centomila giovani studenti. Grazie a un'azione capillare, continuativa, destinata a un ampio numero di scuole in ogni parte d'Italia, in piccoli paesi o nelle grandi città, abbiamo contribuito a creare e far crescere biblioteche scolastiche, comunicando e dimostrando agli insegnanti che, con un approccio libero, svincolato da impegni scolastici e con un'offerta di testi interessanti e piacevoli, i ragazzi si avvicinano volentieri ai libri e spesso si appassionano alla lettura. Tutto questo è stato realizzato anche grazie alla collaborazione generosa delle case editrici, ai consigli e al confronto con le biblioteche, le librerie, e naturalmente con le scuole, gli insegnanti e i ragazzi. In questi ultimi mesi tutto ciò è stato impossibile, abbiamo dovuto fermarci, non abbiamo potuto lavorare come avevamo sempre fatto: per questo il progetto del Giralibro cambia aspetto, ma non vuole fermarsi del tutto. Proviamo a fare insieme un altro passo in avanti: dopo aver creato le condizioni necessarie e indispensabili e dopo aver trasmesso l’idea che la lettura libera è fondamentale in ogni periodo della vita, facciamo in modo che il nostro rapporto con i ragazzi, gli insegnanti, i genitori, i librai e i bibliotecari (ma anche tutti gli appassionati) non si allenti ma anzi divenga più forte e interattivo. Per questo abbiamo aperto una pagina Facebook per offrire consigli di letture per i ragazzi (le novità ma anche i tanti titoli da riscoprire), segnalazione di eventi, articoli di giornale, recensioni fatte dai ragazzi, notizie dal mondo della letteratura per ragazzi, proposte di progetti italiani o esteri che possano essere di stimolo ed interesse, video e campagne pubblicitarie di promozione della lettura, opere d’arte/fotografie, interviste video a scrittori, testi o articoli rivolti a insegnanti, genitori, librai e bibliotecari, riflessioni, pareri, esperienze e altro ancora: molte cose le scriveremo noi, ma la collaborazione di tutti voi sarà essenziale per rendere la pagina vivace e interessante per tutti. La decisione di rinnovare il progetto è ponderata: i libri che ogni anno sono arrivati in regalo alle scuole erano il punto di partenza necessario, ma il loro utilizzo è sempre avvenuto tramite la scuola e gli insegnanti, un filtro che ha funzionato bene in molti casi, ma che ci piacerebbe provare a superare. Il fragile e delicato periodo tra gli 11 e i 14 anni è il momento in cui la maggior parte delle persone smette di leggere perché non ne ha voglia, non ha tempo, ritiene di avere altro di meglio da fare. È l’età di amori e amicizie, di social network e di divertimento, di prime libertà e scelte, di sport e musica, ma noi vogliamo riuscire a trasmettere questo messaggio ai ragazzi: leggere non è un faticoso obbligo né una perdita di tempo, e soprattutto leggere non è sinonimo di studiare/imparare. Questo equivoco a scuola è purtroppo frequente. Per questo dal prossimo anno ci concentreremo sulla comunicazione, sulla trasmissione delle nostre conoscenze ed esperienze: termina una prima parte del nostro percorso, ma inizia una nuova fase, e speriamo che continuerete a seguirci con lo stesso spirito Per ogni comunicazione, risponderò alle vostre mail: giralib@giralibro.it